Dell’inizio, ovvero della brevità del nome

L’inizio è un pun­to sospe­so, lascia­to in dispar­te. L’inizio è paro­la, nome con­se­gna­to al ven­to. L’Inizio è anco­ra: for­ma sot­trat­ta all’agire, con­se­gna­ta al dire, nel­la bre­vi­tà che è voce di essen­za. L’andare ver­so le cose e vice­ver­sa: non abbia­mo altre stra­de da per­cor­re­re. Sia­mo nati e non sape­va­mo come dir­lo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *