Categoria: prosa

Lia Maselli — Le case dei venti contrari (un estratto)

Auro­ra cre­de nei resi­dui del tem­po e il pen­sie­ro fra­na sot­to la scos­sa del­le paro­le. Le voci van­no e ven­go­no, fra­zio­ni oscu­re, sul fon­do obli­quo del­le case. Sipa­ri nuo­vi cala­no da un cie­lo fit­to, reti logo­re tira­te a riva, la mor­te ha un movi­men­to d’argento, di pesce, s’impiglia e geme.

Ascol­ta la voce di Pao­lo Ros­si­ni leg­ge­re alcu­ne pagi­ne del roman­zo.

È pos­si­bi­le acqui­sta­re Le case dei ven­ti con­tra­ri visi­tan­do il nostro cata­lo­go o da qui.

La prima autrice di Formebrevi: Lia Maselli

Lia Masel­li è nata a Savo­na nel 1958. Vive e lavo­ra a Par­ma. Nel 2009 ha vin­to con il rac­con­to Mor­te di Pepe Hil­lo inna­mo­ra­to il pre­mio Pen­sie­ri d’inchiostro (Giu­lio Per­ro­ne edi­to­re). Ha scrit­to una ridu­zio­ne de L’Idiota di Dostoe­v­skij, anda­ta in sce­na nel giu­gno 2015 al Tea­tro Vascel­lo di Roma. Le case dei ven­ti con­tra­ri è il suo pri­mo roman­zo.

Se vuoi comu­ni­ca­re diret­ta­men­te con l’autrice, scri­vi­le una mail!
S
e vuoi leg­ge­re l’intervista a Lia Masel­li, a cura di Mau­ro Ger­ma­ni, clic­ca qui