Prima edizione — 2017

News:
Ceri­mo­nia di Pre­mia­zio­ne del­la pri­ma edi­zio­ne del Pre­mio Let­te­ra­rio For­me­bre­vi

* * *

Pre­mio Let­te­ra­rio For­me­bre­vi: Pro­cla­ma­ti i vin­ci­to­ri del­la pri­ma edi­zio­ne

La giu­ria del Pre­mio Let­te­ra­rio For­me­bre­vi, dopo un atten­to esa­me del­le ope­re per­ve­nu­te, ha pro­cla­ma­to i tre vin­ci­to­ri del­la pri­ma edi­zio­ne.
 
Sezio­ne A — Poe­sia
La sezio­ne Poe­sia è sta­ta vin­ta da More­na Cop­po­la con la rac­col­ta Sgor­bie e mise­ri­cor­die di fra­tel­li elet­tri­ci.
Già dal­la pri­ma let­tu­ra, la rac­col­ta poe­ti­ca di More­na Cop­po­la, è appar­sa sod­di­sfa­re i cri­te­ri di spe­ri­men­ta­zio­ne e ricer­ca che For­me­bre­vi ha inte­so pro­muo­ve­re attra­ver­so la pri­ma edi­zio­ne del Pre­mio Let­te­ra­rio.
L’anticonvenzionalità non è un valo­re a prio­ri ma un momen­to di appro­do nel caso in cui la strin­gen­te coe­ren­za del mate­ria­le poe­ti­co richie­de di esse­re cali­bra­to da una sua for­mu­la­zio­ne pre­ci­pua. Que­sta cali­bra­tu­ra a vol­te mutua anche la for­ma del suo stes­so dire. Da que­sto pun­to di vista, More­na Cop­po­la esor­di­sce con pagi­ne in cui, a vol­te, deca­den­do anche la strut­tu­ra del ver­so libe­ro, illu­stra un inte­res­san­te per­cor­so che basa la sua rico­gni­zio­ne sull’impossibilità di otte­ner­ne una map­pa aprio­ri­sti­ca: “Opus incer­tum; in ciò sta il fine, la teleo­lo­gi­ca ris­sa tra sca­vi e rein­ter­ri”. Nel post-moder­no e archeo­lo­gi­co andi­ri­vie­ni di More­na Cop­po­la è rav­vi­sa­bi­le l’ossimoro costi­tui­to dal tem­po linea­re e dal tem­po sog­get­ti­va­men­te e varia­men­te per­ce­pi­to, di chi, scri­ven­do, vuo­le ren­de­re alla poe­sia, in pri­mo luo­go, tut­to il suo poten­zia­le cono­sci­ti­vo.
 
Sezio­ne B — Pro­sa
La sezio­ne Pro­sa è sta­ta vin­ta da Mau­ri­zio Cor­ra­do con l’opera Appun­ta­men­to con l’Arcangelo.
Di una casa con una gran­de boc­ca sul tet­to, di map­pe tatua­te sul­la pel­le e viag­gi in ter­re sper­du­te, di intrec­ci e vicen­de che por­ta­no a sco­pri­re l’ignoto, appro­di di un viag­gio che non ha fine, nel suo cir­co­la­re svol­ger­si tra le sto­rie che incon­tra­no la mera­vi­glia. Con que­sta sua ope­ra, Mau­ri­zio Cor­ra­do ci tra­spor­ta in un uni­ver­so imma­gi­ni­fi­co con una pro­sa che ha il pote­re di evo­ca­re luo­ghi sco­no­sciu­ti, tra­iet­to­rie inde­fi­ni­bi­li del sape­re, una scrit­tu­ra fat­ta di imma­gi­ni che si appar­ten­go­no, paro­le che si rive­la­no rac­con­tan­do­si, come a ricor­dar­ci di quel gran­de viag­gio del­la coscien­za, “que­sto ammas­so di rea­le“ che “di vol­ta in vol­ta chia­ma imma­gi­na­rio, incon­scio, par­te nasco­sta, memo­ria”.
 
Sezio­ne C — Le For­me del Dire
La sezio­ne Le For­me del Dire è sta­ta vin­ta da Vin­cen­zo Liguo­ri con l’opera Dal Panop­ti­con.
Dal Panop­ti­con di Vin­cen­zo Liguo­ri è un’opera ori­gi­na­le, fin dal­la sua impo­sta­zio­ne in fram­men­ti che nel loro com­ples­so resti­tui­sco­no un’unità com­po­si­ti­va che invi­ta il let­to­re, nell’alternanza dei rife­ri­men­ti let­te­ra­ri e filo­so­fi­ci, ad una rifles­sio­ne sul­le dina­mi­che dell’esistere. Il Panop­ti­con è un pun­to di osser­va­zio­ne pri­vi­le­gia­to, dal qua­le il sog­get­to è costret­to ad osser­va­re, nel suo auto­no­mo de-cen­tra­men­to, lo svol­ger­si del mon­do nel­la sua fram­men­ta­rie­tà. Il dire divie­ne allo­ra il pre­te­sto per una disce­sa dei mean­dri spes­so inson­da­bi­li del pen­sie­ro, una scrit­tu­ra che, nel suo ten­ta­ti­vo di espor­re, divie­ne stru­men­to di rifles­sio­ne su sé stes­sa. “Scri­ve­re mi costa fati­ca. Non ho pen­sie­ri flui­di ma una rumo­ro­sa cor­ren­te che tra­sci­na gru­mi e cro­ste. Mi sfor­zo di dare for­ma al gra­ni­to con scal­pel­li spun­ta­ti e vec­chia­ia nel­le brac­cia”.
 
Le ope­re vin­ci­tri­ci saran­no pre­sen­ta­te nel cor­so del­la ceri­mo­nia di pre­mia­zio­ne, che si ter­rà a Cal­ta­nis­set­ta il gior­no 7 otto­bre 2017.
L’organizzazione e la giu­ria del Pre­mio Let­te­ra­rio For­me­bre­vi rin­gra­zia­no tut­ti i par­te­ci­pan­ti.

Cal­ta­nis­set­ta, 25/05/2017


Aggior­na­men­to al 22/03/2017
Si sono chiu­se le iscri­zio­ni al Pre­mio Let­te­ra­rio For­me­bre­vi. Nei pros­si­mi gior­ni ini­zie­re­mo le pre­se­le­zio­ni ed entro il mese di mag­gio ver­ran­no resi noti i nomi dei fina­li­sti e dei vin­ci­to­ri.
Tut­ti par­te­ci­pan­ti rice­ve­ran­no comu­ni­ca­zio­ne via e-mail sugli esi­ti del pre­mio.

Rego­la­men­to
(sca­ri­ca in for­ma­to .pdf)

Segre­te­ria del Pre­mio
Asso­cia­zio­ne For­me­bre­vi,
via Miche­lan­ge­lo s.n. 93100 Cal­ta­nis­set­ta
Email: premio@formebrevi.it
Tel. 329 8336456