FAQ

Cosa significa Casa editrice non a pagamento?

Per la pub­bli­cazione dei suoi lib­ri, Forme­bre­vi non richiede alcun con­trib­u­to eco­nom­i­co. La mag­gior parte delle case editri­ci chiede sol­di per l’impaginazione, la stam­pa e la pro­duzione del tuo libro, obbli­gan­doti perfi­no ad acquistare un cer­to numero di copie. Forme­bre­vi non fa nul­la di tut­to questo. Cre­di­amo nei lib­ri che pub­blichi­amo quale parte inte­grante di un prog­et­to cul­tur­ale di cresci­ta e con­di­vi­sione.  I nos­tri lib­ri sono disponi­bili in tut­ta Italia e ordinabili da qual­si­asi libre­ria. Ogni libro è infat­ti dota­to di codice ISBN e inser­i­to nel cat­a­l­o­go nazionale dei lib­ri in com­mer­cio.

Perché Formebrevi non chiede alcun contributo economico ai propri autori?

Forme­bre­vi è un prog­et­to edi­to­ri­ale nato in seno a all’omonima asso­ci­azione di pro­mozione sociale. Sin dal­la nos­tra cos­ti­tuzione, abbi­amo investi­to per real­iz­zare un prog­et­to No Prof­it, eti­co e respon­s­abile: i lib­ri che pub­blichi­amo ven­gono prodot­ti dalle risorse interne all’associazione (com­pe­ten­ze messe a dis­po­sizione in maniera volon­taria, quote asso­cia­tive, orga­niz­zazione di cor­si, don­azioni, etc.). Inoltre, il rica­va­to delle ven­dite di un libro serve a coprire i costi di stam­pa per la pub­bli­cazione del libro suc­ces­si­vo.

Come posso inviare un manoscritto a Formebrevi?

Puoi inviare il tuo mano­scrit­to in for­ma­to testo o pdf via e-mail all’indirizzo info@formebrevi.it, correda­to da una breve nota bio-bib­li­ografi­ca e da una sinos­si dell’opera. 

Qualche curiosità su Formebrevi?

Il pri­mo mano­scrit­to che abbi­amo rice­vu­to è poi diven­ta­to il pri­mo libro di Forme­bre­vi: Le case dei ven­ti con­trari, di Lia Masel­li.
Uno dei nos­tri lib­ri, Pupazzi di piog­gia di Bar­to­lo Anglani, è sta­to recen­si­to nell’inserto cul­tur­ale (Domeni­ca) de Il Sole 24 Ore.